Come è nato Twenty

Il 2020 è stato un anno molto importante per la nostra azienda, il traguardo dei 20 anni di attività. In queste occasioni ci si ritrova a guardare indietro, a tracciare una riga e tirare le somme di quello che è stato fatto fino a quel momento. Noi abbiamo visto un percorso che ci ha resi molto fieri, fatto di amore per un territorio unico come quello della Valpolicella, di rispetto delle tradizioni, ma anche attenzione al futuro, un percorso contraddistinto dalla qualità.

Per celebrarlo volevamo fare qualcosa di nuovo, di speciale, che racchiudesse la nostra storia e possibilmente anche un pezzo del nostro futuro. È nato Twenty un vino unico nel suo genere, prodotto in sole 1700 bottiglie, creato con un blend ricercato proveniente dal cuore della Valpolicella. La selezione è stata fatto appositamente da Stefano Cottini, la maturazione è avvenuta in botte di rovere per 10 anni. È un vino dal colore rubino e dal gusto corposo, intrigante e rotondo, dal profumo di prugna con note di vaniglia e un retrogusto caldo e piacevole che ricorda il cacao.

Twenty però non è un semplice vino, è un progetto che racconta la nostra storia e quella del territorio. Nella vallata di Fumane è presente la località Scrivan, dove un tempo si trovavano gli antichi scrivani del paese, qui abitavano i nostri avi e da qui nasce la storia di Scriani. Gli scrivani lasciavano un segno, davano una forma alle parole per rendere indelebile la storia delle persone che incontravano. È cambiato il mezzo, ma l’obiettivo che perseguiamo è lo stesso, lasciare un segno indelebile, ma noi abbiamo deciso di farlo con il vino. Il design della bottiglia e la comunicazione del prodotto sono nate da questa storia, con un’etichetta calligrafica che ricorda proprio il pennino degli scrivani. 

Twenty in un anno ci ha regalato diverse soddisfazioni, collezionando diversi premi importanti. Ci auguriamo che questi risultati siano l’annuncio di una nuova stagione all’insegna della qualità.