Come e quando utilizzare il decanter

Vino rosso versato nel decanternter

Il decanter è uno strumento piuttosto utile nel mondo del vino che con il tempo è diventato anche un oggetto di design. È in vetro o in cristallo, presenta una base molto larga e piatta e un collo stretto e lungo, può essere un bellissimo complemento per una tavola elegante.

È prima di tutto però uno strumento di servizio, utile per ossigenare i vini e per separare i sedimenti che si creano con il passare del tempo. La forma è studiata per favorire queste funzioni, la base larga infatti garantisce un’ampia superficie di contatto tra il vino e l’ossigeno, consentendo al bouquet di profumi di schiudersi velocemente, mentre il collo lungo ne impedisce la rapida dispersione.

L’utilizzo del decanter non è adatto per tutti i tipi di vini, anzi in alcuni casi ne potrebbe addirittura compromettere le caratteristiche organolettiche. Nel caso dei vini bianchi va utilizzato con quelli non troppo giovani, ma complessi e variegati che spesso presentano residui solidi sul fondo o sulle pareti della bottiglia. È consigliato per i vini rossi a medio invecchiamento, perché permette l’apertura del bouquet aromatico e riduce l’astringenza del tannino. Meglio non utilizzarlo invece con vini a lungo invecchiamento, gli scossoni e il possibile sbalzo termico possono alterarne le peculiarità e il profumo. È ovviamente inutile nel caso di vini frizzanti e spumanti, l’ossigenazione prolungata potrebbe infatti rovinare la bollicina.

Sapendo che non va quindi utilizzato sempre, è importante capire anche che deve essere utilizzato con cura e delicatezza. Il travaso deve essere fatto con la massima attenzione, evitando sbalzi e scossoni. Idealmente la bottiglia dovrebbe prima essere stata in verticale per almeno 24 ore, così da essere sicuri che i sedimenti siano tutti sul fondo. Illuminando il collo della bottiglia con la fiamma di un accendino o di una candela durante il travaso si vedranno i sedimenti all’interno, quando arrivano al collo è il momento di interrompere.

Il decanter può essere utile, ma non è necessario, aprire il vino un paio d’ore prima del consumo basta per lasciarlo ossigenare.