Risotto ai ricci di mare

Preparazione

  1. In una casseruola profonda mettere l’acqua, il vino, gli scalogni interi, il timo, l’alloro e i pesci da brodo ben nettati.
  2. Portare a bollore a fuoco dolce e lasciare sobbollire per 30 minuti circa. Spegnere la fiamma e filtrare il fumetto.
  3. A parte, far scaldare in un tegame l’olio con l’aglio, da eliminare non appena comincia a dorare.
  4. Aggiungere il riso e far tostare a fuoco dolce. Appena è perfettamente lucido, iniziare la cottura aggiungendo progressivamente il fumetto e correggendo di sale.
  5. Dopo 20 minuti circa, spegnere il fuoco e mantecare con le uova di riccio e l’olio, conservando un paio di cucchiaiate di ricci per la decorazione dei piatti.
  6. Disporre al centro del piatto una porzione di risotto, sistemare in cima i ricci messi da parte e spolverare con prezzemolo tritato e, a piacere, buccia di limone grattugiata.

Ingredienti per 4 persone

  • 280 g di riso Carnaroli o Vialone Nano
  • 500 g di pesci da brodo (scorfani, cipolle, gallinelle, tracine)
  • 120 g di ricci di mare
  • 1,5 l di acqua
  • 0,75 l di vino
  • 2 scalogni
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo
  • 1 grosso pizzico di timo
  • 2 foglie di alloro
  • buccia di limone (a piacere)
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

 


Vino Consigliato: Lugana

Scheda tecnica vino

Vigneti: San Martino della Battaglia.
Uvaggio: 100% Trebbiano.
Vendemmia: Prima decade di ottobre. Raccolta manuale in cassette con selezione delle uve.
Vinificazione: Acciaio.
Maturazione: Affinamento in tini di acciaio per ca. 7 mesi di cui 5 sulle fecce fini.
Caratteristiche: Colore giallo paglierino tenue con riflessi tendenti al dorato. Profumi di frutta fresca con particolare riferimento alla mela e pesca bianca, piacevoli note agrumate.
In bocca si presenta ampio, rotondo e corposo.
Gradazione: La gradazione è di 12,5% Vol.
Abbinamenti: Ottimo come aperitivo, con antipasti e piatti di pesce.
Servizio: Servire a temperatura di 10-12° C. Stappare al momento.
Formato: Bottiglia da 0.75 l.